Sta nevicando

Sta nevicando.

Shit.

Fiocchi spropositati, bambagiosi in aria e perniciosi a terra. Offuscano la vista, come avessi la veletta storta. E quando ho la veletta storta, miei diletti, m’adombro e impreco nelle mie tre lingue preferite mentre James, che conosce ogni  mia alzata di sopracciglio, si prepara alle debite azioni di contenimento.

  • A good cup of tea accompagnata da una generosa porzione di lemon curd cake appena sfornata
  • Il numero di questo mese della mia rivista preferita: “Solo brillocchi”
  • La presentazione dei due nuovi valletti che si occuperanno della preparazione dei miei quotidiani bagni di bellezza
  • Notizie fresche fresche dei miei adorati genitori che vivono in lidi lontani
  • Un messaggio di Jonathan, a.k.a. il Maggiordomo, miglior scassinatore del mondo e love of my life, anche lui in lidi lontani

Il mio petto sussulta di languore, e il bianco paesaggio dietro i vetri mi fa ricordare altro bianco, altri vetri… attimi indimenticabili e perduti nel vortice dell’inesorabile moto di questa folle esistenza.

Mentre la neve cadeva non faceva freddo, o forse era il calore del camino acceso, nel minuscolo chalet posizionato da mano felice nel centro perfetto del nulla, tra abeti sfiancati dal candido fardello e le dune intonse e levigate dalla bufera. Un rifugio sicuro per Jonathan et moi, dopo un colpo andato a segno. Il mucchio di diamanti era impilato sul tavolo di legno intagliato, in attesa di essere visionato dal mio occhio esperto. Jonathan era disteso davanti al fuoco, in attesa di essere visionato dal mio occhio esperto. Una scelta scontata, I say!

Scelsi ciò che brillava di più.

Sta nevicando.

Shit.

30 pensieri su “Sta nevicando

    1. Ogni tanto ci penso al pattinaggio su ghiaccio, regale e composta, con sontuoso colbacco bianco e tazza di cioccolato caldo tra le mani guantate. Poi mi passa.
      Bonjour, chèrie:*

      1. Ma per carità!, a me non viene neanche in mente. La tazza di cioccolato caldo ci sta, ma dentro casa, comodamente sdraiata su una bellissima chaise longue, mentre fuori … let it snow, my darling! ❤ 😀 ❤

      1. Come curriculum potrei portare quello di mio padre, che essendo fabbro apriva le altrui porte, ma non mi ha insegnato tutti i trucchi del mestiere. Qualcuno si, però. Basta?

  1. Come al solito James si rivela , lesto nel contenere il contenibile, perfetto ed impeccabile ( o quasi), dove sono finite polpette e bianchino? Forse ha ritenuto (ingenuamente) che mal si sposassero con Tea e Lemon Curd Cake…Mi auguro che non prenda piu’ di queste iniziative fantasiose o tocchera’ affidarlo (nuovamente) alle mani di Gio’ ( che tanto comunque, con lui non ha ancora finito)

    1. Sista, quando ho la veletta storta, l’alcol mi rende pericolosa e le proteine animali mi fanno alzare i trigliceridi e la voglia di sangue. James, the perfect butler, knows the situation and fixes it.
      Una garanzia, come il certificato che accompagna un brillocchio.

      1. Ah ecco, mi pareva strano che James, potesse commetterre un errore cosi’ grossolano. Pensavo che Gio lo avesse turbato, che te lo avesse reso lento e fallibile… Ma apprendo con un grande sollievo che non ha perso lo smalto.

        1. Sista, sono in tour col sottomarino, James, cadeaux di brillocchi e casse di champagnino per ricongiungermi con la family. Vuoi che non sfidi la tecnologia e la ricezione scarsa ( siamo nel triangolo delle bermude, dopotutto) e non faccia gli auguri alla Judith? Ti kisso e alzo lo sguardo al ciel: Magari ti vedrò sul turbodivano, con prosecchino e valletti ignudi. Cheers, my luv!!!:****

          1. Carissima Missis W, invero, proprio in questi ultimi due giorni ti stavo pensando dal momento ch’ era da un pò che non ti leggevo e ti immaginavo, ormai, immersa in qualche avventura (con ALMENO uno Butler)… non certo immersa in acqua! Io sto ultimando le mie prove di volo sul turbodivano con portacalici, ho riempito la mia birkin bag rossa (quella delle feste, edizione limitata, con lampadine al neon che si accendono ad intermittenza) e nella notte tra oggi e domani passerò sopra i tetti a distribuire brillocchi et polpette alle donne meno fortunate. Se ti capita di riemergere sicuramente passerò a salutarti (con tanto di valletti ignudi) ma per il momento i mieo auguri te li faccio anche qua! Bacy cara SOP ❤

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...