Ahi Settembre, mi dirai, quanti amori porterai

Miei amatissimi e trascurati (da moi) lettori, siccome sono lazy e busy, vi ripropongo una mia tirata di quelle da sopracciglio alzato e boccuccia corrucciata, perché è bello non scrivere un tube e criticare the world around come se non ci fosse un domani. Appunto. Viviamo l’attimo. Ma viviamolo, parbleu!

Ed eccoli piombare su di noi, come un’invasione di locuste, gli articoli sull’arrivo di Settembre.

Neppure il tempo di godermi i ritocchi dell’abbronzatura laddove è più periglioso (tutta la zona laterale, il collo, i sottochiappe), gustandomi un prosecchino al tramontar del sol, pronta ad aprire wordpress e trovare animi garruli e rilassati, lieti di condividere gli effetti positivi del dolce far niente, e invece…

Zac!

Settembre, tempo di bilanci. Settembre, il mio Capodanno, Settembre, per partire con il nuovo me stesso/la nuova me stessa 2.0., Settembre, che palle, l’estate sta finendo e un anno se ne va…

Mi domando: ma che tutti abbiano avuto delle vacances de mèrde, durante le quali nulla abbia minimamente alleggerito i loro spiriti grevi e mosci? E cos’è questa mania di fare bilanci: a settembre, a capodanno, il lunedì, dopo una separazione, dopo la fine dell’ammmore, dopo la fine di Grey’s anatomy, etc. etc. etc.?

Dov’è finito il buon, caro, abusato Carpe diem? Sempre a criticar se stessi per le cose sbagliate, perdonandosi le vere mancanze, e sempre, sempre a lamentarsi, vivaddio! Porgo le mie lamentele a chi si lamenta, voilà!

Ora posto, moi aussi, il mio articolo su Settembre. Svolgimento: miei cari, oggi è il 6 settembre. E c’è il sole.

E anche se piovesse…un filo di trucco, un filo di tacco, uno champagnino. Ça, c’est tout!

 

23 pensieri su “Ahi Settembre, mi dirai, quanti amori porterai

  1. mia augusta signora, tutto bello tutto vero, ma non vi eravate stancata anche voi di post con gambe a salsicciotto e foto di drink al tramonto? e poi il caldo, quel terribile e appiccicoso caldo.
    madame io ho bisogno di freschino e autunno, l’abbronzatura é troppo da parvenu per i miei gusti.

    1. Chérie, io sono per la liberté egalité fraternité: a ognuno la sua tan, ma lo champagnino al tramonto, no, a quello non rinuncio jamais, jamais et jamais!

      L’autunno, ahimé, durerà come sempre quanto un kiss on the cheek. Poi, arriverà il buio, il gelo, l’ennui.
      Troppo drammatica? Mi disegnano così!

  2. Settembre è bello, ho appena ricevuto gli emolumenti di luglio, il sole brilla e la cantina è ben fornita. Un tizio mi ha appena chiesto dei soldi, ma era più abbronzato di me e glieli ho negati. Dovrei scrivere una commedia che avrei già dovuto scrivere durante l’estate e mi sono detto: la scriverò a settembre. Alcune parti di quelle da te citate nel mio caso non vedono il sole da parecchio parecchio tempo ma non ne sento la mancanza, tutto sommato. Il mio bilancio lo stilerò il mese prossimo, sarà il mio compleanno, quattrocento anni e non sentirli! Au revoir!

    1. Oh la la, cento di questi quattrocento!
      Lascia perdere i bilanci: scendi dal piedestallo e buttati avec moi, James, Paio, Po e Malgioglio in un tour tra i vitigni autoctoni della France. James guida, Paio danza, Po si occupa dei mosquitos dell’uva e Malgioglio si occupa del nostro look. Mi raccomando: ciabattine di pelo, bandana e foulard fluo come se piovesse!

      1. La compagnia ed i vitigni mi attizzano! Devo solo trovare una putrella che mi sostituisca, mi sembra che sia disponibile Maciste del circo Errani, devo chiedere se accetta i voucher in pagamento, questi circensi ci tengono ai contributi. Si va in b&b? lo chiedo per sapere quanto bagaglio preparare.

        1. Pensavo di comprare la roulotte della Moira Orfei e girare con quella, tirata dalla Bentley. Pare che dentro abbia quattordici camere da letto, tre piscine con idromassaggio e un dojo per l’allenamento con la cerbottana dei pigmei.

          1. Ottima idea, i pigmei è meglio tenerli occupati. Io, se possibile, vorrei stare nell’ala opposta a quella di Malgioglio, non che sia prevenuto ma lui a volte si sveglia e crea delle canzoni, può essere fastidioso. Mettiamolo con Miguel che lo adora e venera.

  3. Miss, non c’è’ chiappa che una serie da 300 squats non possa risollevare ! E addio linea bianca sotto gluteo timida al sole. I miei unici proponimenti di settembre sono gli stessi di ogni anno: visita dal dermatologo , qualche trattamento beauty e la scelta dei tacchi invernali. Ciao my dearest friend

    1. Tacchi… ignoro volutamente invernali… e nei miei occhi si formano brillocchi sognanti…
      Va bene se scelgo metodi più piacevoli per tonificare la chiappa? Lo shopping sfrenato aiuta?

  4. Anche io considero Settembre il mio capodanno e allora alziamo i calici ma chèrie e brindiamo a noi, alle opportunità, agli imprevisti, al tutto e subito maquandomai… i tuoi glutei sono perfetti. Bisous

  5. amo Alberto Fortis, mi ricordo ancora tutte le canzoni a memoria, mentre scordo quotidianamente le chiavi e il cellulare….che bilanci vuoi che faccia una come me AHAHAHAHA?
    l’unico bilancio che farò quest’anno è che finalmente, a 6 anni dalla radioterapia, quest’anno mi sono abbronzata…

  6. L’unico bilancio di questo settembre è che continuerò ad andare a mare. Come ad Agosto, ma senza prosecchino!! 😂😂😂
    Allego foto:
    🧔🏻 🏊🏽‍♂️🏊🏽‍♂️🏊🏽‍♂️🏖⛱

  7. Per me un grande settembre, ho finalmente ricominciato a camminare! Le ferie non fatte mi hanno permesso di non subire il trauma da rientro, dato che non ero mai uscita.
    La nuova me 3.2 dovrà aspettare… O forse no, vado già benissimo così!
    :*

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...