Comincia così.

Il colpo di pistola spiazzò il silenzio notturno, riverberandosi fuori dai vetri e andando   a increspare le acque del lago come un tenue refolo di brezza. Poi, un velo di bruma si adagiò sulla liquida superficie e ristabilì l’ordine naturale di quiete immobile.

Nella sala dalle pesanti tende di velluto celeste, un rivolo di sangue spesso e scuro imbrattò il tappeto antico e si raccolse intorno a una gamba del pianoforte bianco.

Urla, rapidi passi e parole concitate: per le persone presenti nella villa sul lago, lo sparo deviò la traiettoria delle loro esistenze, costringendole ad affrontare l’arrivo del giorno.

Accadde nell’estate del 2019.

Cari lettori, vi racconterò una storia d’amore, anche se non sembra

Lo trovate su Amazon e su Lulu. Voilà!

15 pensieri su “Comincia così.

  1. Vincendo la mia naturale ritrosia alla tecnologia l’ho preso in versione Kindle. Non ho Kindle e quindi l’ho letto sul telefonino, rischiando di cecarmi. A parte scoprire la vera identità di missiswhite, che già da sola vale il costo (molto basso peraltro), anche il genere è diverso dalle short stories del blog, ed è giusto così. Si riconoscono però il rivolgersi complice al lettore, l’ambientazione sofisticata, il giocare con la lingua inglese; i gemelli ci sono anche se non cinesi: Alex e Lara sono i protagonisti tra amori, odi rancori e passioni trattenute per diciannove anni; un padre padrone che contro la Veletta avrebbe avuto vita breve, tradimenti e ricatti. La prossima volta esigo più morti, come sesso invece direi che va bene. Ma ora dovrò chiamarti missiswhite o Stefania?

    1. Grazie davvero per lo spirito di sacrifizio e il coraggio di leggere sino a cecarti: per fortuna il libro è corto, perciò non dovresti essere a rischio di inabilità perenne. Mi sentirei molto in colpa! Non so se ci sarà una seconda volta, in realtà punterei sull’erotic splatter, giusto per vendere qualche copia e diventare parte di una community che spesso percepisco aliena: la razza umana. Ci saranno quindi molti morti ma anche molto, molto sesso, sorry. Magari avverto prima.
      Per il nome, non so. Oggi mi sento molto Carla.

    1. Merci. Oppure potrei scrivere un eco-splatter. Ancora più attuale. Oppure un thriller fantapolitico tra i fornelli: l’assassina è la sardina. O bella ciao ciao ciao.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...