Grace Kelly per un giorno

Zitellissime adorate, non crediate che io abbia dismesso il mio infallibile tutorial che vi permetterà, attraverso un percorso in tre tappe, di rinunciare a malsani progetti di matrimonio e di tornare a camminare a testa alta, in mezzo alla folla di mogli e mariti infelici, fiere e consapevoli della vostra zitellaggine.

Ogni mattina, vi sveglierete dopo un sonno ristoratore, svaccate nel vostro sontuoso lettone a due piazze, oppure stanche ma felici dopo una notte d’ammmore, ed intonerete con garrula levità il seguente slogan: sposalizio me ne infischio!

Senza indugio, vado di scalpello contro l’insormontabile scoglio, sogno e desiderio tatuato nel DNA di ogni fanciulla degna di questo nome: Grace Kelly per un giorno.

Continua a leggere