Appuntamento al buio

Questo lo dedico a te, guerriera.

Anche questa sera mi presenterò in abito lungo, scintillante e argentato come un’armatura da guerriero sopravvissuto ad ogni battaglia. Ma la scollatura sarà audace: fin dove batte un cuore che non perde un colpo. E non avrò gioielli, se non un solitario di sorriso, in tinta con lo sguardo affilato (forse altero) che non abbassa la guardia. Tacchi vertiginosi, per osservare dall’alto  quanto tutto sia niente. Sfilerò un guanto bianco e porgerò la mano per sentire le tue labbra: fredde, come sempre. Splendida, accetterò le tue attenzioni ma non cederò. Continuerai a parlare a sproposito, convinto di avere il coltello dalla parte del manico, mentre io agirò, forte dei miei silenzi. Ti volterò le spalle e me ne andrò, sapendo di avere la vittoria in pugno.Tu terrai il broncio, come un bambino capriccioso. E mi inviterai ad un nuovo appuntamento al buio. Mi darai del tu, come fossimo amici; io ti chiamerò col tuo vero nome.

Dolore.

11 pensieri su “Appuntamento al buio

  1. E per fortuna che stavo cazzeggiando, altrimenti me lo sarei persa!!! e sai che le cose a cui non riesco proprio a fare a meno, sono: i tacchi alti, il Prosecco, la crema antirughe e i tuoi racconti.
    Un abbraccio, mi sei mancata e come sempre complimenti per la tua bravura!

    1. Divina, qui sono giorni di pioggia (in senso assolutamente metaforico), perciò abbasso la veletta e m’incupisco. Ma conto di alzare il calice al più presto, e chi non brinda con me, meteorismo lo colga!

      1. Sul comodino tengo sempre qualche libro di Nietzsche, mi aiuta a vedere le cose con più chiarezza.. Un abbraccio grande, sista
        “Bisogna avere un caos dentro di sè, per generare una stella danzante.”

        1. Sista, che dire? Nietzsche, tacchi e Prosecco…ma chi c’ammazza???
          La frase che hai scelto è la mia filosofia di vita: il caos è movimento, progressione, ricerca, conoscenza della propria forza.
          Danziamo. In bilico, naturalmente.
          Un abbraccio anche a te:*

    1. Mon petit tresor, mi piace presentarmi in pompa agli appuntamenti sgradevoli: serve a mettere quel filino di soggezione utile a porsi subito in posizione di vantaggio.
      Je t’adore beaucoup aussi:*

  2. piango e lascio fare agli occhi,così mi porto avanti con la rimozione del make up.Prima o poi ti stringerò forte come un boa ❤

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...