No problem

151c4d562576de746f23debe06dab5c9

Weltanschauung Italia, [25.05.21 07:59]
Carl Gustav Jung scrisse:

” Ognuno desidera che la vita sia semplice, sicura, senza ostacoli: ecco perché i problemi sono tabù. L’uomo vuole certezze e non dubbi, risultati e non esperienze, senza accorgersi che le certezze non possono provenire che dai dubbi e dai risultati delle esperienze”.

Piattezza. Assenza di intelligenza critica. Mancanza di lucidità derivante dalla pigrizia e dalla comodità. Queste oggi sono le caratteristiche della maggioranza, resettata come si fa come un automa, disposta ad ubbidire senza neanche chiedersi se i dettami imposti abbiano fondamento scientifico, nella sua storia, nell’esperienza comune. E così, come se nulla fosse, ci si sottopone ad un trattamento sperimentale di massa contro un virus influenzale in piena estate; si parla di “cure domiciliari” come se fossero un traguardo straordinario, senza eguali, nella storia della medicina; si reputa garanzia di sicurezza un “green pass” attestante che un soggetto sano sia sano; si considerano normalità chiusure, zone colorate, bizzarre regole comportamentali che dovrebbero garantire la nostra salute. Benvenuti nell’era dove l’illogico diventa logico, dove la “scienza” diventa superstizione, dove l’uomo delega il suo essere uomo vegetando nella messianica promessa di un ritorno all’esistenza di un tempo. Dove l’esperienza ed il vissuto vengono fagocitati dal “dogma” e dalla cieca fede in un’autorità che ci condanna ad una inevitabile fine. Pensateci quando vi farete “battezzare” per andare in vacanza, o per la minaccia di non poter entrare, un giorno, in un ristorante. Quel che sembra, ai più, la fine di un incubo in realtà ne è soltanto l’inizio.

WI

7 pensieri su “No problem

  1. Proprio l’altro giorno sentivo discutere di vaccinazione ai ragazzi di 12 anni, e trattare i riottosi come criminali egoisti e indifferenti ai più deboli. In una società dove i poveri vengono schifati giornalisti e politici fanno appello alla solidarietà quando serve a salvare le loro chiappe. E a settembre si ricomincia…

    1. Purtroppo in pochi sono disposti a rendersi conto che paparino non ci vuole bene ma, al contrario, ci mette il veleno nel latte alla sera mentre ci racconta la favola della buona notte.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...