Alibi perfetto

Sapete, Jonathan era un uomo puro, nonostante scassinasse cassaforti per mestiere. Dovetti fare io la prima mossa con lui, poiché l’irlandese con guanto di velluto era restio a proporsi come fiancé di una giovane ladra d’alto lignaggio. Lo conquistai con una lettera d’amore, durante un nostro lavoretto nell’antica terra della libertà.

Questa lettera. Perché così amano i ladri.

Tentami, gratta e vinci le mie paure, sarò la tua dea bendata. Ritagliati  spazio lungo il tratteggio, e riceverai una risposta scontata: sì.

Puntami, e disorienterò il tuo sesto senso mischiando le carte in tavola. Io ho la mano vincente, tu hai quella che ti tocca.

Accomodati sul tappeto e toglimi terreno sotto i piedi. Ti farò male: vedrai  stelle sul soffitto.

Zittiscimi con la tua bellezza mozzafiato, amami da morire.

Dammi tempo: fammi spostare le lancette sull’ora illegale, e io giurerò davanti alla Corte che ero con te, nascosta tra le due e le tre.

14 pensieri su “Alibi perfetto

      1. Sista, prima o poi faremo un blog unico tipo: in bilico su MissisW, mmm no, forse sa troppo di hard, allora in bilico sul crimine 🙂 prosecco a volontà e macchine da scrivere 🙂 ciao baci

        1. Call me in!
          Dunque…il maggiordomo sui tacchi a spillo…l’assassino ha i tacchi a spillo…in bilico sul tappo di prosecco…
          Ci sono: sista in bilico sui tacchi. Voilà!

  1. Carissima, Una Persona come Te non può (auto)definirsi semplicemente “ladra” (quantunque precisando l’alto lignaggio delle proprie origini)… non ritengo la modestia un virtù, e pertanto non posso che aspettarmi che Tu possa d’ora in poi inquadrare più compiutamente Te stessa come “Artista del furto” o “Sacerdotessa dell’illegalità”, nell’attesa che la Corona Svedese corregga finalmente l’errore commesso dal filantropico Mr. Alfred Bernhard Nobel nel NON istituire (nonostante avesse ideato proprio lui la dinamite, ovvero uno dei principali strumenti per le rapine in Banca) uno specifico premio Nobel dedicato “all’estetica della attività criminali”, che tu sicuramente otterresti per semplice acclamazione della futura commissione esaminatrice…

    1. Sem, mon ami, quale brio, quale verve in questo tuo frizzantissimo commento!
      Riconosco le mie capacità, ma attribuisco al termine “ladra” un grandissimo valore affettivo, un’accezione di rispetto verso ciò che è nelle mie corde. Ed ogni ladro degno di questo appellativo ha un codice d’onore ferreo cui attenenersi. Un giorno scriverò del mio.
      “Sacerdotessa dell’illegalità” è meraviglioso…anche “Vestale del crimine”, oppure “Divina furfante”.
      Perché la furfanteria ha il cuore pirata di chi viaggia libero e leggero, incurante di chi vuole trattenerti e definirti.

  2. Miss vorrei aver letto questa stupenda, sconvolgente, meravigliosa lettera d’amore in fuga con te a Panama, su una terrazza di fronte all’oceano, sorseggiando tè alla menta corretto col rhum.

    1. Mais oui, avrei tanta voglia di acque cristalline, terrazze assolate e bevande dal tasso alcolico sbarazzino: l’inverno incipiente toglie giá la sua rosea tinta dalle mie fresche gote…quel dommage!

  3. Tresòr…se non fossi una ladra ti darei la combinazione della cassaforte del mio cuore. Se fossi un ladro io comprerei una Jaguar nera e ti vorrei al mio fianco per colpi maestri sotto il naso dell’Ispettore Ginko…ma resti comunque la mia blogger preferita… fuggiamo ai Caraibi? Ho in mente un piano geniale…

    1. Mais oui, Gigí, buttiamoci nel giro caraibico dei ricconi tardoni e organizziamo la truffa du siècle: se serve, sappi che sono piuttosto ferrata anche nel gioco d’azzardo, la guida spericolata e gli accenti stranieri, a parte il cinese che de.te.sto. Guido io la jaguar, se me lo permetti, chéri!

      1. Cherie…la mia esperienza in materia cavillolegale penale e la tua intraprendenza su tacchi a spillo potrebbe condurre alla creazione dei nuovi Bonnie & Clyde… i cinesi restino in Cina…eccoti le chiavi della Jaguar… 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...